Registrazione delle richieste di Fast Response Cache Accelerator: IBM HTTP Server
Amministrazione del sistema Documentazione IBM HTTP Server
Riservato agli utenti Windows NT users Riservato agli utenti Windows 2000 users

Registrazione delle richieste di Fast Response Cache Accelerator

Nota: Fast Response Cache Accelerator (FRCA), noto anche come Cache Accelerator, è supportato solo sui sistemi operativi Windows.

In questa sezione vengono fornite informazioni sulla registrazione delle richieste FRCA. In una descrizione generale vengono descritti il nome e il percorso del log degli accessi di Cache Accelerator. I collegamenti agli argomenti correlati vengono visualizzati alla fine di questa sezione.

 

Uso del log degli accessi di Cache Accelerator

IBM HTTP Server può facoltativamente creare un file di log che registra le richieste elaborate da Cache Accelerator.

Abilitare il log degli accessi di Cache Accelerator se si desidera tenere traccia delle richieste completate da Cache Accelerator. Le richieste che non possono essere completate da Cache Accelerator possono essere registrate in file di log separati utilizzando le normali direttive di registrazione Apache.

Utilizzare questo log se è stato abilitato Cache Accelerator per ottenere migliori prestazioni e se si desidera registrare le informazioni relative alle richieste completate da Cache Accelerator. Questo log fornisce un modo utile per verificare le operazioni di memorizzazione abilitate e i file memorizzati nella cache.

Anche se un file viene memorizzato nella cache, la sequenza degli eventi su un determinato collegamento determina se il file viene fornito dalla cache.

Al file di log, accanto al nome, viene automaticamente aggiunta la data e l'ora. Ogni giorno alle 24.00 il server chiude il log degli accessi corrente e ne crea uno nuovo. Questa azione consente al file di log di funzionare correttamente senza dover arrestare e riavviare il server. In condizioni di sovraccarico, il file di log può aumentare di dimensione rapidamente. E' necessario fornire spazio a sufficienza sul disco fisso per la memorizzazione.

Per ciascuna richiesta completata da Cache Accelerator, vengono visualizzate nel log degli accessi le seguenti voci:

  • L'indirizzo dell'host di origine
  • La data e l'ora della richiesta
  • Il metodo HTTP della richiesta e il contenuto della richiesta
  • Il codice di ritorno HTTP che indica se la richiesta è stata completata
  • La dimensione dei dati restituiti

Inoltre una voce nuova può facoltativamente visualizzare:

  • L'host virtuale di destinazione, V-CLF e V-ECLF
  • La provenienza, ECLF e V-ECLF
  • L'agente utente, ECLF e V-ECLF

Specifica del nome file e del percorso del log degli accessi di Cache Accelerator

E' possibile specificare il percorso e il nome del file di log degli accessi di Cache Accelerator da Administration Server.

  1. Andare a Prestazioni > Impostazioni del server.
  2. Impostare la seguente direttiva nel campo nome File log cache delle prestazioni:
    AfpaLogFile percorso_e_nome_file formato_log
    
  3. Fare clic su , accanto a Abilita memorizzazione nella cache delle prestazioni del server.
  4. Fare clic su Inoltra.
  5. Riavviare il server.

 
Informazioni correlate

     (Torna all'inizio)