Uso di Fast Response Cache Accelerator: IBM HTTP Server
Amministrazione del sistema Documentazione IBM HTTP Server
Riservato agli utenti Windows NT Riservato agli utenti Windows 2000

Identificazione delle limitazioni di Fast Response Cache Accelerator

In questa sezione vengono descritte le limitazioni operative e di memorizzazione nella cache per Fast Response Cache Accelerator, a volte definito Cache Accelerator. I collegamenti agli argomenti correlati vengono visualizzati alla fine di questa sezione.

Uso delle limitazioni di memorizzazione nella cache

La memorizzazione nella cache non viene eseguita nei seguenti tipi di pagine:

  • Pagine di benvenuto predefinite
  • Documenti protetti e pagine richieste tramite SSL

Le limitazioni di memorizzazione nella cache si applicano nelle seguenti situazioni:

  • Cache Accelerator non è in grado di fornire richieste GET che terminano con "/" all'esterno della cache.
  • Cache Accelerator supporta solo negoziazioni multilinguaggio di contenuto limitato. Solo una singola versione di linguaggio viene memorizzata nella cache se un URL specificato contiene associazioni a più versioni tradotte.
  • Cache Accelerator ascolta tutti gli adattatori IP di un server, sulla porta specificata dalla direttiva Port. Cache Accelerator può essere configurato per ascoltare alcuni adattatori IP ma non altri.
  • La memorizzazione nella cache non viene eseguita nei file superiori a 64KB.
  • Cache Accelerator non memorizza nella cache, né registra su file system remoti montati localmente come NFS (Network File System).
  • Cache Accelerator non supporta la memorizzazione nella cache di host virtuali basati su IP. Disabilitare Cache Accelerator per queste directory. Utilizzare la direttiva AfpaCache off per tutte le definizioni di host virtuali basati su IP.

Identificazione di limitazioni operative

Le seguenti limitazioni operative vengono applicate:

  • Cache Accelerator di IBM HTTP Server non viene eseguito come un server proxy.
  • Le risposte memorizzate nella cache non restituiscono le intestazioni scadute.
  • Il log degli accessi di IBM HTTP Server non viene integrato nel log degli accessi di Cache Accelerator.
  • Quando Cache Accelerator viene abilitato, impostare la direttiva MaxRequestsPerChild su 0, per risolvere eventuali problemi che si verificano durante l'interruzione e il riavvio del processo secondario su un server Web caricato.
  • Solo un'istanza del server può essere attiva durante l'esecuzione di Cache Accelerator.
  • Non installare IBM HTTP Server su una macchina su cui è in esecuzione IBM Netfinity Web Server Accelerator.
  • Le funzioni di registrazione degli accessi sono previste solo per il controllo di Cache Accelerator.

Nota: Il supporto è previsto solo per gli host virtualibasati sul nome.

 
Informazioni correlate

     (Torna all'inizio)